Ensemble Pegaso

Stampa E-mail

Il quartetto si avvale in alcune occasioni della preziosa collaborazione del polistrumentista Antonio Rimedio, che aggiunge ulteriori sfumature alle sonorità degli archi alternando oboe, sax e fisarmonica. I tre strumenti suonati da Antonio arricchiscono ed intensificano il suono e rendono i brani del repertorio assolutamente unici poiché noi curiamo gli arrangiamenti per questa formazione.


Nato a Crotone il 22/03/1977 – diplomato in Oboe, Composizione per la Musica d’uso, Direzione e Strumentazione per banda c/o il Conservatorio Di Musica “G.B. Martini” di Bologna, specializzato in Didattica della Musica presso il Conservatorio “F.Venezze” di Rovigo con discussione della Tesi in Pedagogia musicale ( Musica e informatica - Il computer come supporto alla musica e all’ed. musicale - con la prof. G. Guardabbasso), e Didattica dello strumento (classe di concorso AH77 Oboe) con discussione della tesi sull’improvvisazione nella didattica strumentale - La cadenza: finalmente compongo io -  relatore Prof. Valeriani Roberto. Contemporaneamente ha Conseguito il Diploma speciale abilitante per la Scuola Primaria  presso l’Università’ di Bologna –Facoltà di scienze della formazione con discussione della tesi in Matematica e musica – Cantiamo e giochiamo con i numeri – con il Prof. G.Gabellini.

Musicista considerato eclettico, negli ultimi anni ha incentrato la sua attività musicale come polistrumentista, compositore, arrangiatore e Direttore d’orchestra di fiati dedicandosi in particolare alla musica da film:

L’ultimo lavoro importante gli è stato commissionato nel dicembre del 2009 dalla Borgatti edizioni di Bologna per la quale ha composto la colonna sonora del film-documentario “il volo”, sotto la regia di Wim Wenders, regista di fama mondiale.

Dal 2005 ha iniziato una collaborazione intensa con il regista Giorgio Diritti (regista bolognese) e i compositori Marco Biscarini e Daniele Furlati, che l’ha portato ad incidere la colonna sonora come oboista e fisarmonicista dei film “ Il vento fa il suo giro, Piazzati e L’uomo che verrà”, vincitore del premio David di Donatello 2010 come miglior Film e candidato come migliore colonna sonora insieme a Baaria di Ennio Morricone. Come polistrumentista ( oboe, fisarmonica e sax) cura diversi progetti che spaziano dal classico al pop.

Milita da 4 anni nella Band Folk –rock “ il Parto delle nuvole pesanti” dove ha di recente collaborato nel Film “ Qualunquemente” con l’attore Antonio Albanese, che ha scelto il brano “Onda calabra” come colonna sonora, candidandosi come miglior brano originale al David di Donatello 2011.

Ha di recente ultimato una produzione discografica come compositore, arrangiatore e direttore artistico con gli JUREDURE’, band che ha eseguito la colonna sonora “Il volo” di Wim Wenders , che ha visto la partecipazione di alcuni musicisti noti nel panorama jazzistico italiano tra i quali il M° Teo Ciavarella e il M° Gianpaolo Ravaglia.( ed. Borgatti 2011). Ha partecipato a numerosi festival nazionali ed internazionali ( Ravenna Festival, Negro festival, Festival sete sois sete luas, RAI demofest, Festival di Taormina, ecc..)

Nell’ambito classico collabora da anni con il Quartetto d’archi Pegaso e ha fondato da circa tre anni la “Symphonic band Reno Galliera” di cui è direttore d’orchestra. In ambito teatrale ha lavorato con Claudio Casadio esibendosi al Ravenna festival 2011 in occasione del quale è stata presentata in prima assoluta l’opera ” L’Orchetto” su musiche di Marco Biscarini.

Nel 2010 ha inciso per la compagnia OBLIVION ( per la trasmissione televisiva zelig 2010).

Nel 2008 ha inciso i brani del Musical “Poveri ma belli” regia di Massimo Ranieri, Musiche di Gianni Togni, arrangiamenti di Pasquale Morgante, commissionato dal teatro Sistina di Roma.

Dal 1997 al 1999 con la  Compagnia Teatrale di Lando Buzzanca e  Pippo Santanastaso esibendosi nei maggiori teatri italiani. Ha  inciso per la ( Duck Record, Rai trade, Modu-lab, Irma record, Arancia Film, Borgatti, Galletti Boston).

Ha intrapreso lo studio della musica iniziando dall’ oboe, sotto la guida dei  M° Di Cioccio  Paolo, Rossero Vittorio e Giannotti Marco presso il Conservatorio di Cosenza. Si perfeziona con i maestri Giuliano Giuliani (1° Corno inglese del teatro comunale di Bologna) presso l’accademia filarmonica di Bologna e con il M° Francesco Di Rosa (1° Oboe del teatro alla scala di Milano) presso l’ accademia “A. Rolla “ di Pavia. Ha svolto e svolge tutt’ora attività solistica e orchestrale in Italia e all’estero ( Germania, Croazia, Svizzera, Francia, Spagna, Portogallo) collaborando con varie formazioni orchestrali come SOLISTA e professore d’orchestra. Nel 1996 si è esibito come solista presso il Teatro Comunale di Bologna e  ha ottenuto l'idoneità nell'orchestra giovanile della Rai. Parallelamente si dedica allo studio della Fisarmonica tradizionale e moderna con il M° Simone Zanchini, Massimo Tagliata e  ha seguito alcuni seminari con il M° Franck Marocco collaborando con varie formazioni tra i quali I Juredure’, Parto delle nuvole pesanti, Mirko Menna, Claudio Lolli, Cabaret eclatant, Sharaba’, Cathartica, Ensemble al buio di Marco dal Pane, Instabili vaganti.

In ambito compositivo si é dedicato allo studio dell’Armonia studiando Armonia e contrappunto c/o il Conservatorio di Bologna con gli insegnanti C.Benati, C. Grandi, F.Carluccio, Strumentazione per banda con il M Mazzoncini e Composizione Moderna (Diploma acc. Di I livello in Musica d’uso e nuove tecnologie) con i M Biscarini, F.Festa, P- Morgante;

Nel giugno del 2003 e’ vincitore del concorso di Composizione "Giordano Noferini( 1° posto ) indetto dal Conservatorio di Bologna. Ha frequentato vari seminari e corsi di perfezionamento sia nell’ambito classico che moderno.

Ha curato diversi progetti come trascrittore, arrangiatore e compositore: nel 2004 ha curato la trascrizione per pianoforte di un brano dedicato a Papa Giov. P.II commissionatogli dal Coro Antoniano di Bologna; nel 2005 ha lavorato come “copista” al Festival di Sanremo  con il brano “Uomo Bastardo “ di Marcella Bella ecc..).

Banner